sabato 26 novembre 2011

Facebook: FATE GIRARE...(a volte le palle!)

Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 09:07, quest' articolo ha: 2 commenti.

A meno di 24 ore torno a parlare di Facebook...



Dopo l'articolo scritto ieri sulla privacy e come gestirla su Facebook, questa mattina non posso esimermi da parlare della genialità di chi con sarcasmo sa prendere in giro tutti quelli che credono a qualsiasi campagna "moralmente accettabile" che appare sul social network...

In ogni occasione "ghiotta" qualche credulone lancia delle campagne attraverso il suo status e chiede a chi è d'accordo di condividerlo facendo partire una noiosissima catena di creduloneria e conformismo tendente al ridicolo. Cattivo? Non direi, così a memoria uno dei casi più lampanti che mi torna in mente è lo status dedicato alla povera Sara Scazzi che grosso modo recitava così...

Se anche te vuoi che Sara torni a casa presto dai suoi famigliari condividi il messaggio. E' IMPORTANTE

Ora a prescindere dall'inutilità della cosa (devo capire come 100 mila status del genere possano far avvenire una cosa) visto quello che era già successo, mettiamo che la povera ragazzina fosse nelle mani di un sequestratore e fosse viva, l'avrebbe lasciata perchè leggeva su Facebook una cosa del genere? Ma su questo filone nascono anche pagine di appelli come se potessero servire a qualcosa...
Sapete qualcosa? Riferitelo agli inquirenti, al massimo a CHI L'HA VISTO se si sta occupando del caso, ma Facebook cosa sperate che possa fare?

Ma questo è solo un esempio, che dimostra con spietata ferocia la stupidità che pervade questi messaggi. Recentemente ad esempio è successo per la "presunta tassa sul cane" che non è altro che una bufala come ANCHE (e non solo) è dimostrato e spiegato in questo articolo di Paolo Attivissimo.

Bene la premessa doverosa è fatta passiamo adesso a leggere gli ultimi due "capolavori" (che mi sono apparsi come aggiornamento di stato di alcuni amici) per prendere in giro queste inutili catene.

L'articolo continua subito sotto!
Non scordiamo gli alluvionati


La cosa "tragica" e che ci sarà sicuramente chi condividerà senza neanche leggere dimostrando di usare il cervello solo per sorreggere la scatola cranica dall'implosione.

FATE GIRARE: IL GOVERNO MONTI HA INTENZIONE DI METTERE UNA TASSA SU TUTTI QUELLI CHE CREDONO A QUALUNQUE COSA VENGA SCRITTA SU FACEBOOK PURCHE' SIA TUTTO IN MAIUSCOLO. SE VUOI CONTINUARE A CREDERE GRATIS A QUALUNQUE MINCHIATA FAI COPIA-INCOLLA SUL TUO STATO.

E' IMPORTANTE


FATE GIRARE: IL GOVERNO MONTI HA INTENZIONE DI METTERE UNA TASSA SU TUA MAMMA, TUA SORELLA, IL CANE, IL GATTO, IL TOPO, L'ELEFANTE, NON MANCA PIU' NESSUNO, SOLO NON SI VEDONO I DUE LEOCORNI. SE SEI ANCHE TU CONTRO LA TASSAZIONE PREVENTIVA E VUOI CHE I DUE LEOCORNI VENGANO RITROVATI, FAI COPIA-INCOLLA

E' IMPORTANTE 

E tu sei a conoscenza di altri messaggi del genere? Scrivimeli nei commenti!




Pubblicato da Luca Chirico alle ore: 09:07 di sabato 26 novembre 2011

Etichette:

Pubblicizza: Invia questo articolo tramite e-mail ad uno o più tuoi amici

2 Response to Facebook: FATE GIRARE...(a volte le palle!)

domenica 27 novembre 2011 15:31:00 CET

Rispetto appieno il no-sense del commenti nell'esempio che hai fatto di Sara Scazzi.
Voglio proprio vedere se qualcuno arriverà a leggere quei due messaggi prima di shararli...

lunedì 28 novembre 2011 09:54:00 CET

Me lo auguro...

vedi in tanti seguono queste cose "politicamente corrette" poi giustificandosi dicendo che in fondo non c'è nulla di male, o che è credibile come cosa o addirittura che è vero.

Evidentemente sono troppo abituati a credere senza informarsi e prendere per buona ogni cosa che gli viene detta...questa "pecoronosità" (termine da me coniato per descrivere l'essere pecore) delle persone è una cosa disarmante...

Posta un commento

Ciao, ti sarei grato se tu volessi lasciare un commento su quanto hai letto.


Ti chiedo se possibile di non lasciare un messaggio anonimo ma se tu proprio vuoi sei libero di farlo, e che mi piace sapere con chi parlo, tutto qui.

Ciao e grazie!